Anties bed&breakfast

Da un vecchio fienile nel borgo di Polpet è stato realizzato un bed&breakfast confortevole e dalle linee moderne, dove la proprietaria offre ai suoi ospiti un’esperienza rilassante e rigenerante.

Nella progettazione sono state fondamentali:

– l’analisi urbanistica: ci ha permesso di demolire un fabbricato ad uso deposito nel centro storico  e costruire un fabbricato ad uso residenziale, destinato a B&B, anche se la destinazione edilizia non è turistica (art. 4 del Dgr 419/2015).

– Il fabbricato, disposto su due piani ha struttura portante  in legno di  tipo Platfrom frame e l’involucro garantisce l’impermeabilità all’aria impedendo la presenza di spifferi; in questo modo non viene dispersa energia ma soprattutto viene impedita l’insorgenza di umidità e muffe. Attraverso il Blower door test abbiamo testato la qualità dell’involucro realizzato.

– La progettazione impiantistica: per il riscaldamento è stato realizzato un impianto radiante a parete e pavimento, alimentato da una pompa di calore. L’impianto di Ventilazione meccanica contollata riduce quasi completamente la perdita di energia per il ricambio d’aria e mantiene la qualità dell’aria sia in termini di contenuto di anidride carbonica che di umidità e di odori. Il fabbricato, grazie all’impianto fotovoltaico posto in copertura è praticamente autonomo.

– L’arredamento: lo spazio ridotto ha necessitato di una progettazione dettagliata che coniugasse diverse funzioni in un unico ambiente; nonostante il volume limitato dell’abitazione, la zona giorno al piano terra riesce ad ospitare la cucina, la zona living ed un’ampia zona pranzo. Tramite l’illuminazione integrata nelle contro pareti e nel contro soffitto in cartongesso, è stato possibile soddisfare la diversa necessità d’ illuminazione dei vari punti di questo unico grande ambiente. Gole e velette garantiscono di volta in volta luce diretta e indiretta a seconda dei casi. Per ottimizzare al massimo la superficie a disposizione, il volume della scala si trova inserito nel grande ambiente al piano terra e, tramite gradini a sbalzo e un parapetto in vetro, si integra con l’arredo della sala ospitando al disotto elementi di contenimento del soggiorno. Sempre in linea con questa logica, volta ad acquisire il massimo degli ambienti possibili da una superficie limitata, la seconda camera è stata ricavata dalla porzione di sotto tetto del fienile posto a est dell’abitazione. Nella porzione più bassa e non sfruttabile della camera, sono stati inseriti degli armadi su misura e in questa maniera è stato possibile ospitare un letto matrimoniale nella porzione più ampia. Le sfumature in antracite e in bianco dei mobili moderni si coniugano con le tonalità più calde dei pavimenti e delle boiserie, in modo da creare un ambiente essenziale ma avvolgente e accogliente.

– Il B&B: L’edificio è stato progettato tenendo in considerazione la volontà di creare un B&B, per questo motivo al piano primo troviamo la camera matrimoniale con bagno privato destinati al B&B e la camera residenziale della proprietà. La regione Veneto, infatti, prevede che i B&B possano avere fino un massimo di 3 camere e che i gestori abbiamo la residenza nella struttura. Il B&B Anties ha ottenuto la classificazione a 3 leoni.

– La progettazione finanziaria: contemporaneamente la progettazione architettonica dell’intervento abbiamo analizzato lo scenario economico e finanziario del momento. Il B&B ha ottenuto il contributo della Regione Veneto attraverso il  Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020 per la realizzazione del B&B.  La rimanente zona privata ha potuto godere delle detrazioni fiscali in particolare: del bonus casa e relativo bonus mobili e del sismabonus.